Potenziali rischi di pentole e padelle

Ci sono potenziali rischi in alcuni materiali con cui vengono realizzate pentole e padelle. L’alluminio e il teflon sono più sicuri se conservati in buone condizioni e utilizzati correttamente, l’acciaio inossidabile, la ghisa e la porcellana sono i migliori materiali esistenti in commercio. Qui, una revisione completa di materiali di pentole e padelle amiche della tua salute. Confrontando i diversi tipi di pentole per aiutare a ridurre le tossine e aumentare la salute e la sicurezza durante la cottura. Vediamoli insieme.

Potenziali rischi di pentole e padelle

Acciaio inossidabile
L’acciaio inossidabile con cromo e nichel (acciaio inossidabile 18/8 con presenza di cromo al 18% e l’8% di nichel mentre il 18/10 possiede il nichel al 10%) è un materiale resistente alla corrosione. Le pentole in acciaio inox sono considerate una delle scelte migliori e sicure nella scelta di pentole e padelle.

Suggerimento:
Evita, però, di utilizzare materiali abrasivi durante la pulizia di pentole in acciaio inox. Le stoviglie in acciaio inossidabile possono diventare un problema se un materiale abrasivo viene utilizzato frequentemente per pulirle, liberando così piccole quantità di cromo e nichel. Il nichel non è velenoso in piccole quantità ma può causare reazioni allergiche.

Alluminio
Pentole e padelle in alluminio hanno le caratteristiche principali di essere a basso costo, leggere e termicamente reattive. Gli alimenti cucinati nell’alluminio possono reagire con il metallo, tanto da formare sali di alluminio associati alla compromissione del coordinamento, della vista e nella malattia di Alzheimer; tuttavia non esiste alcun legame certo dimostrato. Più della metà di tutti le pentole e padelle vendute oggi, sono in alluminio.

pentole e rischiSuggerimento:
Mantieni le stoviglie in alluminio in buone condizioni; riduci al minimo il tempo di conservazione degli alimenti in pentole e padelle in alluminio.
Evita la cottura di alimenti altamente acidi nell’alluminio: i produttori di pentole in alluminio, infatti, avvertono che l’immagazzinamento di cibi altamente acidi o salati, come la salsa di pomodori, il rabarbaro o i crauti in pentole di alluminio può causare una maggiore dispersione di alluminio negli alimenti.

Alluminio anodizzato
L’alluminio anodizzato è stato trattato per sviluppare un rivestimento di ossido di alluminio (estremamente duro e non reattivo) sulla superficie della pentola. Pentole e padelle in alluminio anodizzato non reagiscono ai cibi acidi, quindi queste pentole sono un’ottima scelta per cucinare rabarbaro e salse a base di pomodoro, vino e succo di limone.

Rame con rivestimento in acciaio inox
L’esterno del rame richiede maggiore attenzione ma conferisce all’utensile eccellenti proprietà termiche. Pentole e padelle in acciaio inossidabile e rame sono considerati tra le migliori scelte più sicure.

Rame
Le pentole di rame sono spesso rivestite con un altro metallo che impedisce il contatto di questo materiale con il cibo. Piccole quantità di rivestimento possono essere corrose dal cibo, in particolare da alimenti acidi, quando vengono cotti o conservati per lunghi periodi.

Qui, i potenziali rischi dei rivestimenti di pentole e padelle. E tu, ne conosci altri?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *